Formazione docenti: migliorare e sviluppare nuove competenze per una didattica innovativa e coinvolgente

La necessità di migliorare le competenze professionali dei docenti attraverso attività di formazione è sicuramente una priorità e un obiettivo fondamentale per affrontare in maniera sistematica i cambiamenti culturali...

La necessità di migliorare le competenze professionali dei docenti attraverso attività di formazione è sicuramente una priorità e un obiettivo fondamentale per affrontare in maniera sistematica i cambiamenti culturali e sociali che il mondo di oggi ci mette davanti.

In particolare possiamo individuare come area di lavoro di assoluto rilievo quella della formazione del docente per sviluppare e potenziare nuove competenze per la didattica, cosa che consentirà di creare le giuste condizioni, partendo proprio dal ruolo e dai compiti dei docenti e tenendo conto delle nuove necessità educative in una società sempre più complessa.

Ci sono grandi sviluppi nel campo dell’insegnamento che vengono orientati dai profondi e continui cambiamenti sociali e tecnologici che accadono ormai nella vita di ogni giorno, perciò rafforzare e mantenere aggiornate queste skills sarà decisivo per garantire agli alunni una preparazione adeguata ed innovativa. La scuola infatti è il luogo principale della attività didattica e educativa e questo impone un passaggio imprescindibile da parte dei docenti su come aiutare i giovani a costruire le competenze necessarie per avere successo nella vita personale e professionale e a collocarsi in modo efficace nella società della conoscenza.

La formazione docenti per la didattica è il nodo centrale che indirizza la progettualità delle scuole e di tutti i docenti per rendere coerenti e organici gli interventi formativi per stare al passo con i tempi e mette in relazione i diversi piani dell’azione formativa collegando gli obiettivi del piano nazionale con i piani formativi delle scuole e lo sviluppo professionale del docente.

Inoltre nella scuola di oggi il docente è investito di un ruolo ancora più ampio, complesso e profondo, poiché deve essere anche il facilitatore, l’animatore di contesti di apprendimento all’interno della propria scuola e area di lavoro. Il suo compito infatti non è solo quello di trasmettere contenuti, ma è anche quello di attivare i saperi impliciti dei propri studenti e di far emergere e assecondare lo sviluppo delle loro diverse personali intelligenze e aiutarli in modo proficuo a mobilitare conoscenze e abilità attraverso esperienze concrete e significative. Dunque la sfida in questo campo è questa: conoscere e utilizzare metodologie didattiche aggiornate e specifiche per creare poi ambienti di apprendimento in classe ma anche in contesti più ampi e diversificati, come per esempio laboratori didattici, progetti nazionali e europei, partecipazione a premi, ecc. A tal proposito la formazione degli insegnanti deve rivestire un ruolo chiave in questo contesto e deve essere realizzata sia mettendo in atto metodologie innovative sia favorendo una scelta condivisa fra insegnanti di una stessa scuola o anche nell’ambito di una rete di scuole, processi questi che generano poi soddisfazione, motivazione e coinvolgimento negli stessi docenti e in tutto il personale coinvolto.

Rafforzando la formazione e l’aggiornamento sulle competenze didattiche i docenti avranno modo, fra le altre cose, di: progettare e organizzare le diverse situazioni di apprendimento; lavorare in classe dando particolare rilievo alla relazione tra strategie didattiche e contenuti disciplinari; utilizzare strategie appropriate per personalizzare i percorsi di apprendimento e coinvolgere tutti gli studenti; saper sviluppare percorsi e ambienti educativi innovativi, anche personalizzati. L’insegnante rappresenterà così un soggetto attento allo sviluppo personale degli studenti e consentirà loro di apprendere meglio e di apprendere in modo permanente; anche per questo diventa necessaria la formazione in questa area: per adeguarsi alle più recenti ricerche e conoscenze in campo pedagogico e metodologico e per avere una più chiara comprensione delle strategie più adatte ai diversi stili e tempi di apprendimento.

Dunque oggi più che mai diventa cruciale investire sulla formazione docenti per l’innovazione dei contenuti e la ricerca metodologica e didattica, in modo da rendere la scuola un centro attivo di sviluppo professionale sempre aperto anche alla collaborazione con il contesto esterno, al fine di accompagnare i processi di miglioramento e innovazione della scuola, con l’obiettivo finale di innalzare la qualità complessiva dell’insegnamento e del miglioramento di tutto il personale scolastico.

Si può affermare quindi che la formazione e l’aggiornamento professionale dei docenti e il loro contributo concreto all’innovazione e alla qualificazione del sistema educativo rappresentano condizioni imprescindibili per rinnovare, valorizzare e consolidare il mondo della scuola e i suoi principi e valori fondanti.

 

Categories
News

Laureata in lettere moderne, con la passione per la cultura classica, i gialli e gli animali. Un paio di anni fa ha ‘adottato’ a distanza un meraviglioso bimbo etiope di 5 anni di nome Emmanuel, a cui pensa tutti i giorni e a cui augura una vita felice e serena. Vive a Potenza, dove passa le sue giornate con la sua famiglia in compagnia di Miss Marple, Jessica Fletcher e tanti cani e gatti.

No Comment

Leave a Reply

*

*




banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY