Conferenza stampa “Get moving into a Circular Economy”

“Get moving into a Circular Economy” è il titolo del progetto Erasmus plus KA1 Vet presentato oggi nella sala consiliare della Provincia di Potenza. Il progetto Erasmus plus con...

“Get moving into a Circular Economy” è il titolo del progetto Erasmus plus KA1 Vet presentato oggi nella sala consiliare della Provincia di Potenza.

Il progetto Erasmus plus con capofila la Provincia di Potenza e in consorzio con otto Istituti di istruzione secondaria superiore della Basilicata – Gasparrini di Melfi, Miraglia di Lauria, Battaglini di Venosa, Giorgi di Potenza, Righetti di Melfi, Einstein De Lorenzo di Potenza, Petruccelli-Parisi di Moliterno, D’Alessandro di Lagonegro – prevede la mobilità all’Estero di centocinquanta studenti del territorio, grazie all’intermediazione delle agenzie formative del network ETN dislocate in sei diversi Paesi dell’Unione Europea: Malaga, Berlino, Sofia, Cork, Portsmouth e Bournemouth.

L’Università degli Studi di Basilicata, Legambiente Basilicata e il Forim, azienda speciale della Camera di Commercio di Potenza, sono partner del progetto.

Le attività di stage che gli studenti lucani svolgeranno all’Estero saranno incentrate sul tema dell’economia circolare e della green economy, in linea sia con gli obiettivi fondamentali della strategia Europa 2020 per una crescita sostenibile, intelligente ed inclusiva, sia con le importanti iniziative poste in campo dalla Provincia di Potenza sul tema della resilienza. La finalità dell’intero percorso è favorire l’acquisizione di competenze tecnico-professionali, trasversali e linguistiche utili a migliorare l’occupabilità degli studenti.

“Questo progetto rilancia la prospettiva della scuola e mette a sistema eccellenza e innovazione in una provincia che ha perso circa cinquantamila studenti – ha sottolineato il Presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi –   l’iniziativa, inoltre, si muove in continuità con alcuni cardini dell’azione amministrativa come l’efficientamento energetico, il recupero dei rifiuti e la bioedilizia.”

“ETN è una realtà profondamente lucana che crea ponti e connessioni attraverso la mobilità di studenti e adulti. A breve approderà anche a Shanghai – ha anticipato il Presidente di ETN Luciano Donato Marino – ribadendo anche l’importanza del confronto con realtà diverse per sperimentare una visione di sé e del mondo al di fuori dei confini regionali.

“La partecipazione al programma comunitario Erasmus, già negli anni precedenti all’Università, costituisce una grande ricchezza – ha detto Giovanna Rizzo, Direttrice del Centro di ateneo orientamento studenti dell’Università degli Studi di Basilicata.

La conferenza stampa si è conclusa con un dibattito che ha coinvolto i Dirigenti scolastici presenti e le Istituzioni, nella prospettiva di creazione di una rete di attori locali in grado di contribuire al processo di cambiamento della scuola.

Categories
News
No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY

  • Talenti Neodiplomati edizione 2019

    La XV edizione del Bando Talenti Neodiplomati di Fondazione CRT è stata pubblicata ed ha come scadenza per l’invio di proposte il 1° marzo prossimo. Dal 2004 la Fondazione...
  • Preparatory visit – what does suppose to mean?

    I’ve already written an article about monitoring visits, when headmasters or coordinators come to our Agencies to check how the project is going and how the students get along....
  • ŻEGNAJ PANIE PREZYDENCIE

    “To jest cudowny czas dzielenia się dobrem. Jesteście kochani. Gdańsk jest najcudowniejszym miastem na świecie. Dziękuję wam!” – te słowa zdążył jeszcze powiedzieć prezydent Gdańska Paweł Adamowicz, zanim podczas...
  • Carta del Docente: guida all’utilizzo

    La Carta del Docente è un’iniziativa introdotta dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 2015 con l’entrata in vigore della legge sulla Buona Scuola. Si tratta di un bonus del...