Erasmus+: priorità alle competenze green e alla promozione dello sviluppo sostenibile

In uno degli articoli sull’Erasmus+ abbiamo risposto a sei interrogativi toccando gli aspetti più importanti. Ora, a proposito dei temi chiave, vediamo qui come il Programma intenda promuovere lo...

In uno degli articoli sull’Erasmus+ abbiamo risposto a sei interrogativi toccando gli aspetti più importanti. Ora, a proposito dei temi chiave, vediamo qui come il Programma intenda promuovere lo sviluppo sostenibile dei suoi partner nel campo dell’istruzione superiore e contribuire al conseguimento degli obiettivi fissati nella strategia dell’UE.

In merito alla tutela ambientale è interessante conoscere un documento dal titolo “Il Green Deal Europeo”. Il suddetto, riformula su nuove basi l’impegno della Commissione ad affrontare i problemi legati al clima e all’ambiente. Ogni anno che passa l’atmosfera si riscalda ed il clima varia. Degli otto milioni di specie presenti sul pianeta un milione è a rischio di estinzione. Assistiamo all’inquinamento e alla distruzione di foreste e oceani. Il Green Deal Europeo rappresenta la risposta a queste sfide! Si tratta di un nuovo piano di crescita e sviluppo mirato a trasformare l’UE in una società giusta e prospera, dotata di un’economia moderna. I cambiamenti climatici e il degrado ambientale sono una minaccia enorme per l’Europa e il Mondo. Per superare queste sfide, il Green Deal europeo trasformerà l’UE in un’economia moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva, garantendo che:

  • nel 2050 non siano più generate emissioni nette di gas a effetto serra;
  • la crescita economica sia dissociata dall’uso delle risorse;
  • nessuna persona e nessun luogo siano trascurati.

Esso mira inoltre a proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell’UE e a proteggere la salute e il benessere dei cittadini dai rischi di natura ambientale e dalle relative conseguenze disastrose. Allo stesso tempo, tale transizione deve essere giusta ed inclusiva. I progetti devono contribuire a un’Europa climaticamente più sostenibile. Viaggiare con più rispetto per l’ambiente in mezzi di trasporto ecologici, la capacità di insegnamento per vivere in una società sostenibile ed efficiente sotto il profilo delle risorse, nonché la promozione di progetti sostenibili e un maggior uso della digitalizzazione possono dare un importante contributo per raggiungere questo obiettivo.

Dunque, l’Erasmus+ funge da strumento di sensibilizzazione per lo sviluppo di conoscenze, competenze e atteggiamenti riguardo ai cambiamenti climatici a favore del sostegno allo sviluppo sostenibile. Il programma aumenterà sempre più le opportunità di mobilità in ambiti verdi e orientati al futuro, che favoriscono lo sviluppo delle competenze, migliorano le prospettive di carriera e impegnano i partecipanti in aree strategiche per la crescita sostenibile, con particolare attenzione allo sviluppo rurale (agricoltura sostenibile, difesa del suolo, bioagricoltura, etc). Sono premiati i progetti volti a sviluppare competenze nei settori green, compresi quelli nel quadro del contributo dell’istruzione e della cultura agli obiettivi di sviluppo sostenibile, metodologie e strategie in materia di competenze settoriali verdi, programmi orientati al futuro e iniziative che sostengono gli approcci pianificati alla sostenibilità ambientale delle organizzazioni partecipanti. L’Erasmus+ sostiene l’uso di pratiche innovative destinate a rendere i partecipanti i reali attori del cambiamento. Inoltre, sempre più sarà data priorità ai progetti che, attraverso l’istruzione, la formazione, le attività sportive e per i giovani, favoriscono i cambiamenti sotto il profilo comportamentale in termini di scelte individuali, valori culturali e sensibilizzazione e, più in generale, promuovono l’impegno a favore dello sviluppo sostenibile. Nella concezione dell’attività le organizzazioni e i partecipanti coinvolti dovrebbero quindi cercare di prevedere, in tutti i progetti, pratiche ecologiche che li spronino a discutere e acquisire conoscenze sulle questioni ambientali, a pensare ad azioni locali e a trovare modalità alternative e più ecologiche per realizzare le loro attività.

Un buon esempio di tutto ciò è stato il progetto Erasmus+ KA1 “Get moving into a circular economy” di cui la nostra organizzazione ETN School è stata partner e di cui la Provincia di Potenza era capofila.

Inoltre, a sostegno le piattaforme come e-Twinning ed EPALE continueranno a produrre materiali ed a facilitare lo scambio di politiche e pratiche didattiche efficaci a favore della sostenibilità ambientale.

Seguici per ulteriori informazioni sul Programma Erasmus+…

Categories
Erasmus+Projects & Certificates_Italiano
No Comment

Leave a Reply

*

*


banner magazine

La guida definitiva per scrivere un progetto di successo

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY