I 5 obiettivi di una buona disseminazione di un progetto Erasmus+ e come raggiungerli

Una delle fasi principali dell’europrogettazione per la scuola, e quindi della realizzazione di un progetto di mobilità transnazionale, è quella relativa al processo di disseminazione e comunicazione, la cui...

Una delle fasi principali dell’europrogettazione per la scuola, e quindi della realizzazione di un progetto di mobilità transnazionale, è quella relativa al processo di disseminazione e comunicazione, la cui elaborazione costituisce uno dei criteri di qualità esaminati in fase di valutazione progettuale.

Con il termine disseminazione si indica l’insieme di azioni e di strategie volte a diffondere i risultati di un progetto europeo di mobilità, al fine di massimizzarne l’impatto su tutti i soggetti potenzialmente interessati.

Si tratta quindi di un processo essenziale che mira a favorire il trasferimento dei risultati e il loro utilizzo pratico da parte di un pubblico più vasto. Ma per permettere ciò è necessario pianificare un’efficace strategia di disseminazione che definisca con precisione la struttura e il contenuto dei messaggi da trasmettere, identificando il target di riferimento e i canali di diffusione.

Ma quali sono i 5 obiettivi di una corretta strategia di disseminazione?

1. Diffondere informazioni in merito al progetto, definendone sia le caratteristiche generali sia le attività specifiche, al fine di evidenziare il valore aggiunto e il carattere di innovatività dell’iniziativa progettuale;

2. veicolare e condividere i valori fondanti dell’Unione Europea;

3. ampliare la propria rete di contatti al fine di sviluppare nuovi partenariati;

4. aumentare la consapevolezza riguardo le opportunità offerte dall’Unione Europea;

5. far emergere il valore aggiunto e le competenze acquisite dai partecipanti di un progetto di mobilità al fine di favorirne l’occupazione e l’inserimento nel mondo del lavoro.

Come parte integrante del progetto, la fase di disseminazione deve essere concretizzata durante tutte le fasi di realizzazione della mobilità:

  • prima: la disseminazione deve avere inizio già al momento della progettazione dell’azione di mobilità, ad esempio comunicando agli altri, attraverso il blog della scuola, la propria intenzione di partecipare all’iniziativa formativa;
  • durante: nel corso della realizzazione del progetto è opportuno raccontare agli altri come si stanno svolgendo le attività, quali sono gli aspetti positivi riscontrati e quali emozioni l’esperienza sta suscitando nei partecipanti;
  • dopo: al termine dell’azione di mobilità deve essere realizzata un’operazione di diffusione dei risultati a lungo raggio e protratta nel tempo, attraverso cui evidenziare le implicazioni positive che il progetto ha avuto su tutti i soggetti coinvolti (studenti, docenti e scuole di provenienza).

Tanti sono i modi per realizzare una buona strategia di disseminazione: siti web, blog e social media ne rappresentano gli strumenti principali. La tecnica da utilizzare è senza dubbio quella dello storytelling, ossia raccontare emozionando. È necessario pertanto rendere protagonisti gli studenti, esperti conoscitori delle nuove tecnologie.

Per scoprire come realizzare un’azione di disseminazione efficace nel settore dell’europrogettazione per la scuola, ETN vi dà appuntamento al 9 gennaio con il webinar “Progettazione Erasmus+: la Disseminazione”.Per info e iscrizioni clicca qui.

Categories
Docenti: Competenze e formazioneNews_Italiano

Laureata all’IUO in Scienze Politiche – Relazioni Internazionali, ha una grande passione per i viaggi, la conoscenza di nuove culture e “way of life”, lettura di romanzi, narrative, saggi. Ama stare con i suoi amici, con la sua famiglia e soprattutto con le sue splendide figlie. Nella sezione “Skills, Training and Projects” si occupa di progettazione europea e consigli per accrescere le competenze per una scuola competitiva e innovativa.

No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY