Carta del Docente: ora è possibile acquistare anche strumenti per la didattica a distanza

In un momento di difficoltà e di emergenza come quello che stiamo vivendo, la scuola non si ferma, ma continua la sua missione educativa, rispondendo ad una delle sfide...

In un momento di difficoltà e di emergenza come quello che stiamo vivendo, la scuola non si ferma, ma continua la sua missione educativa, rispondendo ad una delle sfide più difficili degli ultimi decenni. Per continuare a garantire il diritto allo studio, così come sancito dall’articolo 34 della nostra Costituzione, in questi giorni migliaia di docenti, con grande senso di responsabilità, si stanno impegnando a superare qualsiasi barriera didattica e metodologica per continuare a sostenere i propri alunni nel lavoro scolastico.

Nuovi spazi e nuovi ambienti di apprendimento si stanno formando grazie all’adozione e all’implementazione di attività di didattica a distanza, basate sulla possibilità di dialogo continuo e partecipativo tra alunni e insegnanti.

L’idea di fare comunità per affrontare l’emergenza e andare oltre, un’idea basata sulla creazione di una rete fatta di docenti, di alunni e di famiglie con l’auspicio che questo spirito di condivisione possa portare in un futuro non troppo lontano ad una crescita positiva della scuola italiana.

Per potenziare concretamente le attività di didattica a distanza, il Ministero dell’Istruzione ha ampliato, per il momento fino al 31 marzo, l’elenco dei prodotti acquistabili con la Carta del Docente, includendo anche webcam, microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.

Secondo quanto annunciato dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina “l’intervento di ampliamento degli hardware acquistabili con la Carta ha l’obiettivo di sostenere l’aggiornamento professionale degli insegnanti per migliorare l’organizzazione delle diverse forme di didattica a distanza in questo momento di emergenza”.

La Carta del Docente, introdotta dalla legge 107 del 13 luglio 2016, nota come Legge della Buona Scuola, si conferma così strumento utili e necessario a favorire l’aggiornamento e la formazione continua dei docenti di ruolo delle scuole di ogni ordine e grado.

Ma cosa è possibile acquistare con la Carta del Docente? Scopriamolo insieme…

  • Libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste purché utili all’aggiornamento professionale;
  • hardware e software, ossia tutti i programmi e le applicazioni, disponibili in formato elettronico, in cloud o scaricabili online, destinati alle specifiche esigenze formative di un docente, come ad esempio programmi che permettono di consultare enciclopedie, vocabolari, repertori culturali o programma che consentono di progettare modelli matematici o di realizzare disegni tecnici, di videoscrittura, di editing e di calcolo;
  • iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’Istruzione;
  • iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale;
  • titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
  • titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;
  • iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, così come previsto dall’ articolo della legge n. 107 del 2015;
  • webcam, microfoni, penne touch screen, scanner e hotspot portatili.

Inoltre, per supportare le scuole nell’ attivazione di forme di didattica a distanza e favorire la cooperazione e lo scambio di buone pratiche tra gli istituti scolastici sul tema della didattica digitale, il Miur ha attivato una pagina web, costantemente aggiornata e strutturata in diverse sezioni.

Un ponte verso il futuro quindi, per trasformare queste energie e questo spirito di condivisione in una spinta per rilanciare il tema dell’innovazione didattica. “Tutti gli sforzi che stiamo facendo oggi, anche grazie al grande senso di responsabilità della scuola, li raccoglieremo alla fine di questa emergenza: dobbiamo trasformare questa fase critica in una opportunità per migliorare ancora il nostro sistema di istruzione”.

È questo l’auspicio della Ministra Azzolina, un augurio che condividiamo anche noi, perché è “nel mezzo delle difficoltà che nascono le opportunità”.

E se volete approfondire la tematica e gli strumenti della didattica a distanza, qui potete trovare i nostri webinar gratuiti sull’utilizzo della piattaforma G Suite for Education.

Categories
Docenti: Competenze e formazioneNews_Italiano
Marta Frescura

Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Salerno, si interessa di arte e di cinema, fantasticando tra quadri impressionisti e scene girate tra i mercatini di Notting Hill. Delle tante esperienze all’estero conserva i colori, i profumi e una valigia piena di emozioni e funny quotes, sempre pronta per essere riempita ancora. Sostenitrice del “learning by doing”, si occupa per ETN della sezione E-learning, credendo nell’alto valore della formazione come promotore di sviluppo.

No Comment

Leave a Reply

*

*


banner magazine

La guida definitiva per scrivere un progetto di successo

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY