L’Europa a due ruote: da Pleven alla Motor Valley con l’Erasmus+ per studiare meccatronica e trasporti

I ragazzi della Scuola Professionale sul Trasporto di Pleven (Bulgaria) hanno svolto un progetto Erasmus+ presso la nostra agenzia italiana Sistema Turismo. A novembre, sul giornale locale di Pleven...

I ragazzi della Scuola Professionale sul Trasporto di Pleven (Bulgaria) hanno svolto un progetto Erasmus+ presso la nostra agenzia italiana Sistema Turismo. A novembre, sul giornale locale di Pleven “Posoki”, è uscito un articolo sulla loro esperienza di mobilità. Di seguito la traduzione dell’articolo:

Per il quinto anno consecutivo gli studenti della Scuola Professionale sul Trasporto “Prof. Cvetan Lazarov” della città di Pleven hanno preso parte in Italia ad un progetto all’interno del programma Erasmus+ 2014-2020. Quest’anno il titolo del progetto era Europa a due ruote. L’organizzazione ospitante è stata Sistema Turismo, agenzia del gruppo ETN con sede a Rimini.

Il progetto prevedeva la realizzazione di tre mobilità con la partecipazione di 26 studenti e 10 insegnanti. L’obbiettivo era l’acquisizione di competenze nel settore della diagnosi e della manutenzione di motociclette e ciclomotori, il miglioramento delle competenze linguistiche e lo sviluppo professionale.

I partecipanti al progetto sono stati studenti del terzo, quarto e quinto anno della scuola superiore con i seguenti indirizzi: tecnologia di trasporto su strada, meccatronica automobilistica, materiale elettrico per i mezzi di trasporto, organizzazione delle operazioni di trasporto automobilistico.

Il primo gruppo, composto da 13 alunni e 2 insegnanti – l’Ing. Hristov e la Dott.ssa Merzhanova -, ha svolto uno stage formativo di 2 settimane, tra il 22 ottobre e ill 4 novembre a Rimini.

La regione Emilia Romagna e la città di Rimini sono famosi per la “Motor Valley”. Infatti Lì sono situati dei centri di progettazione e produzione di ciclomotori, motociclette e scooter di marche conosciute in tutto il mondo. Inoltrte nelle vicinanze si trovano le piste di fama internazionale: la pista di Misano Adriaticon (San Marino) per la MotoGP e la pista di Imola per le gare della Formula 1.

I novelli meccanici sono stati assegnati a nove aziende, officine per veicoli a motore a due e tre ruote. Sotto la guida dei tutor, hanno potuto conoscere l’organizzazione interna del lavoro nelle officine italiane, hanno perfezionato le conoscenze acquisite a scuola e hanno acquisito nuove competenze. Inoltre hanno potuto sperimentare nuove tecniche e tecnologie di diagnosi e nuovi metodi di manutenzione tecnica, riparazione e fabbricazione. Si tratta infatti di conoscenze e competenze che in Bulgaria non sarebbe possibile acquisire.

Oltre allo stage, per i ragazzi è stato previsto un interessante programma culturale con visite a Venezia, una delle città più belle dell’Italia, e a San Marino, la più antica repubblica al mondo, situata all’interno dell’Italia.

Al termine della mobilità, la tutor di Sistema Turismo, Tsvetomira Georgieva, ha ringraziato gli studenti per l’ottimo lavoro svolto e il feedback positivissimo ricevuto da parte delle officine.

“La passione dei giovani per le motociclette e la voglia di migliorarsi hanno fatto sì che lo stage sia diventato un importante inizio per il loro futuro professionale. Tutti i partecipanti hanno ricevuto i certificati Europass e sicuramente l’esperienza acquisita aumenterà le loro opportunità di realizzarsi con successo all’interno del mercato del lavoro europeo”, hanno commentato dalla Scuola Professionale di Trasporto di Pleven.

Articolo originale in bulgaro

Da Sinistra il Presidente di ETN Luciano Marino, la Vice Direttrice della Scuola Professionale sul Trasporto di Pleven, l’Operations Manager di Sistema Turismo Tsvetomira Georgieva e il Direttore della Scuola Professionale sul Trasporto di Pleven, all’ETN Contact Seminar di Sofia

Categories
Learning by movingNews_Italiano

No Comment

Leave a Reply

*

*


banner magazine

La guida definitiva per scrivere un progetto di successo

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY