Didattica a distanza per la scuola dell’infanzia: imparare giocando con l’app ClassDojo

In un momento storico così particolare come quello che stiamo vivendo in questo periodo, quasi surreale, in cui dubbi e incertezze fanno da padrone e in cui le nostre...

In un momento storico così particolare come quello che stiamo vivendo in questo periodo, quasi surreale, in cui dubbi e incertezze fanno da padrone e in cui le nostre abitudini e quelle che erano un tempo le nostre normali attività quotidiane sono ora assopite in un tempo sospeso, c’è però un aspetto delle nostre vite che fortunatamente resta immune a tutto questo, la formazione. Tutto ciò che di più produttivo possiamo fare infatti in questo momento è aprire la nostra mente, continuare ad imparare, a formarci, perché, come affermava giustamente anche il premio Nobel per la Pace, Nelson Mandela, l’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possano utilizzare per cambiare il mondo.

Un mondo che va alla velocità della luce, in cui il progresso ci impone inevitabilmente di adeguarci ai mutamenti che esso comporta, mutamenti nel senso evolutivo del termine, quindi finalizzati al miglioramento delle nostre vite e che ci vengono in soccorso nei momenti di difficoltà. È il caso delle nuove tecnologie, che, con le loro infinite possibilità, ci offrono soluzioni originali e costituiscono, mai come in questo momento, la nostra ancora di salvezza e rendono così possibile il normale svolgimento di tante attività, quindi anche e soprattutto la formazione.

Oggi abbiamo la vera conferma di quanto ormai si afferma da tempo, ossia dell’importanza delle nuove tecnologie come supporto indiscutibile per la didattica, una didattica che sia aperta, multitasking, una didattica per tutti, in cui ai metodi tradizionali si affiancano, con un peso sempre più significativo, i metodi innovativi, senza vincoli, wireless potremmo dire, che ben si adattano a tutte le circostanze, anche circostanze come questa in cui di nostro malgrado ci ritroviamo.

Ma, se ben ci pensiamo, è proprio nelle difficoltà che vengono fuori le idee e le soluzioni più ingegnose! Ebbene il momento di ingegnarsi è proprio questo, di sfoderare tutti i software e tutte le competenze informatiche a disposizione per dar vita a una didattica digitale nuova, coinvolgente e che sia in grado di supportare i ragazzi, anche a distanza, in uno dei momenti più importanti e delicati nella vita di un individuo, il loro percorso formativo, specie se ai primi passi.

Magari qualcuno ora si starà chiedendo: “E chi supporterà gli insegnanti in quest’impresa titanica?”. La risposta risiede ancora una volta nella formazione, una formazione su misura per i docenti, in grado di fornire le competenze necessarie e i giusti strumenti da lavoro per svolgere il loro arduo compito. Strumenti come ad esempio ClassDojo, ideata appositamente per i più piccoli. App per il monitoraggio della classe, ha spopolato nelle scuole americane ed è giunta ora finalmente anche in Italia, apportando una ventata di freschezza e di innovazione al mondo della didattica.

Gli insegnanti che hanno iniziato ad utilizzarla regolarmente in classe hanno immediatamente registrato dei notevoli progressi, dall’attenzione degli alunni, attori principali del loro momento formativo, al rendimento e al comportamento, con note particolarmente positive in alunni con bisogni educativi speciali. Inoltre, per la sua interattività, quest’app, per altro completamente gratuita, si presta particolarmente per la didattica a distanza, in cui non occorrerà stimolare gli alunni con stratagemmi complicati, ma sarà il potere giocoso della piattaforma a coinvolgerli e a stimolarli. ClassDojo è in pratica la risposta che da sempre gli insegnanti cercano e che mai avrebbero pensato di trovare in un’app, per di più scaricabile su uno smartphone…

Questa piattaforma vi ha incuriosito, non è vero?! Vi consiglio allora di seguire i nostri webinar gratuiti dedicati alla didattica digitale per l’infanzia, in cui scoprirete tutte le potenzialità di ClassDojo e imparerete a trasformare un gap in risorsa. Basterà iscrivervi qui e la didattica a distanza non sarà più un problema!

Categories
Docenti: Competenze e formazioneNews_Italiano
Anthea Claps

Laureata in Filologia classica presso l’Università Federico II di Napoli, ha una grande passione per l’arte, la musica e i viaggi. Animata da insaziabile curiosità, sostiene l’importanza della cultura e del “never stop training”. Con lo stesso spirito si occupa di e-learning presso ETN.

No Comment

Leave a Reply

*

*


banner magazine

La guida definitiva per scrivere un progetto di successo

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY