Formulario Erasmus+ KA1 Staff: le sezioni e i consigli per compilarlo al meglio

Arricchire la propria professionalità partecipando attivamente ad iniziative di formazione e di aggiornamento rappresenta un elemento fondamentale per il docente sempre pronto a rispondere con diligenza e competenza alle...

Arricchire la propria professionalità partecipando attivamente ad iniziative di formazione e di aggiornamento rappresenta un elemento fondamentale per il docente sempre pronto a rispondere con diligenza e competenza alle sfide poste da una Scuola in continua trasformazione. Come stabilito dalla legge 107 del 2015, conosciuta come legge della “Buona Scuola”, la formazione del personale scolastico, “obbligatoria, permanente e strategica”, costituisce un valore aggiunto al percorso professionalizzante del personale docente, alle prese con le nuove frontiere dell’apprendimento.

Ed è in tale quadro formativo che prendono valore le esperienze di formazione all’estero, attraverso cui i docenti hanno l’opportunità di ampliare i propri orizzonti di sapere e di implementare la conoscenza di tecniche didattiche e metodologie innovative da sperimentare in classe al proprio rientro in Italia.

Entrare in contatto con nuove culture e nuove tradizioni, scoprendo modi diversi di organizzare il proprio lavoro all’interno del contesto scolastico, rappresentano solo alcuni degli aspetti più significativi del prendere parte ad un’azione di mobilità all’estero. Ampliare e rafforzare le proprie competenze interculturali e linguistiche, attraverso il confronto diretto con colleghi di altre realtà, costituiscono infatti il valore aggiunto di un’esperienza di formazione che avrà ricadute estremamente positive non soltanto sui docenti protagonisti, ma sulle intere comunità scolastiche e sui rispettivi territori di provenienza, favorendo il dialogo con tutti i soggetti potenzialmente interessati.

Per presentare un progetto di mobilità staff, è necessario compilare un apposito formulario nel quale verranno descritte dettagliatamente le attività e le strategie per realizzare un progetto di mobilità per accrescere la professionalità dello staff e migliorare l’efficacia dell’azione della intera comunità scolastica in ogni sua componente.

Anche se spesso considerato di difficile compilazione, l’invito è avere sempre in mente quali sono gli obiettivi da raggiungere.

Cerchiamo ora di far luce sulle diverse principali sezioni del formulario Erasmus+ KA1 STAFF.

Contesto: tale sezione contiene informazioni circa la misura relativa alla proposta da presentare, quindi il tipo di azione, il settore, le priorità e la lingua di compilazione del formulario;

Organizzazioni partecipanti: per ogni partner devono essere riportate informazioni dettagliate come la natura giuridica e il legale rappresentante. Devono essere inoltre comunicate informazioni circa le caratteristiche dell’organizzazione con riferimento al progetto e all’eventuale partecipazione ad altri progetti europei nei precedenti tre anni;

Piano di Sviluppo Europeo: sezione nella quale viene descritta la visione strategica degli obiettivi che ogni organizzazione scolastica si deve dare per la modernizzazione, internazionalizzazione e sviluppo della dimensione europea per tutti coloro che vivono la scuola: studenti, docenti, staff, personale ATA. Si fa riferimento anche agli obiettivi del progetto e ai risultati che si vogliono raggiungere.

Project Management: in questa sezione le organizzazioni sono invitate a descrivere in che modo il progetto sarà gestito, fornendo un piano chiaro e dettagliato del ruolo di ciascun partner e delle attività che assicurano una buona qualità al progetto.

Attività: elencare tutte le attività di formazione e insegnamento previste, indicandone il valore aggiunto con riferimento agli obiettivi del progetto.

Partecipanti: far riferimento ai partecipanti (insegnanti, staff, personale ATA), soprattutto al loro profilo e alle loro esigenze, spiegando in modo dettagliato il loro coinvolgimento nelle attività di mobilità previste nel progetto. 

Follow-up: questa sezione fa riferimento agli impatti attesi del progetto sui partecipanti, sulle organizzazioni partner, sui target group, e sugli altri stakeholders, e in che modo il progetto può avere un riscontro a livello locale, regionale, nazionale, europeo e/o internazionale. E’necessario far riferimento anche al tipo di valutazione utilizzata nel progetto e in che modo i risultati continueranno ad produrre effetti dopo la fine del progetto.

Budget: In questa sezione andranno riportate le seguenti voci di spesa legate alle attività previste nel progetto.

Project summary: è previsto un riassunto del progetto, nel quale saranno descritti il contesto, gli obiettivi, il numero e il profilo dei partecipanti, la descrizione delle attività pianificate e una breve descrizione dei risultati attesi e dei potenziali benefici a lungo termine.

Per approfondire la conoscenza del Formulario, ETN vi dà appuntamento martedì 17 dicembre con il webinar dal titolo “Erasmus+ KA1 STAFF: Il Formulario”. Per info e iscrizioni clicca qui.

Categories
Docenti: Competenze e formazioneNews_Italiano

Laureata all’IUO in Scienze Politiche – Relazioni Internazionali, ha una grande passione per i viaggi, la conoscenza di nuove culture e “way of life”, lettura di romanzi, narrative, saggi. Ama stare con i suoi amici, con la sua famiglia e soprattutto con le sue splendide figlie. Nella sezione “Skills, Training and Projects” si occupa di progettazione europea e consigli per accrescere le competenze per una scuola competitiva e innovativa.

No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY