Formazione docenti: insegnare in digitale ovvero coinvolgere e guidare gli studenti grazie alle nuove tecnologie

La nuova cultura digitale e la diffusione di strumenti tecnologici in tutti gli ambiti della vita quotidiana hanno cambiato in modo drastico e profondo la nostra società. Nella società...

La nuova cultura digitale e la diffusione di strumenti tecnologici in tutti gli ambiti della vita quotidiana hanno cambiato in modo drastico e profondo la nostra società. Nella società attuale infatti la tecnologia è diventata ormai parte integrante di ogni aspetto della nostra vita: in casa, al lavoro, nello studio: anche a scuola le nuove tecnologie possono rivelarsi utili e efficaci per supportare e aiutare gli studenti nello studio e nell’apprendimento. La diffusione globale delle nuove tecnologie ha rinnovato radicalmente anche il processo di formazione e insegnamento, ponendo la scuola, fondamentale luogo educativo di crescita e di sviluppo di conoscenze, di fronte a una nuova sfida. Dunque anche gli insegnanti devono stare al passo con i tempi per accrescere le loro competenze con le nuove tecnologie didattiche e potenziare la loro formazione in questo campo.

Da anni il Ministero dell’Istruzione sostiene progetti per l’introduzione delle tecnologie in classe e la loro integrazione con le risorse tradizionali, fra cui: il piano nazionale di diffusione delle Lavagne Interattive Multimediali, per favorire l’uso dell’innovazione tecnologica nella didattica a supporto dell’insegnamento; il progetto Cl@ssi 2.0, che ha avviato la progettazione educativa integrata per la costruzione di ambienti di apprendimento in cui sia previsto un uso costante e diffuso delle tecnologie nell’attività scolastica quotidiana; il successivo progetto Scuole 2.0, per la realizzazione di ambienti di apprendimento con il coinvolgimento dell’istituzione scolastica intera, attraverso la creazione di attività didattiche curricolari ed extracurricolari focalizzate sullo studente e sulle conoscenze e competenze anche trasversali.

Gli obiettivi delle iniziative del Ministero dell’Istruzione sono quelli di diffondere la conoscenza sui nuovi modelli di apprendimento e formazione, di dotare la scuola di linee guida per l’inserimento nelle attività scolastiche delle nuove metodologie didattiche legate alle nuove tecnologie, di promuovere l’interattività tra docenti e studenti e tra studenti stessi. Le nuove tecnologie, infatti, possono ricoprire un ruolo importante nei processi sia di apprendimento che di insegnamento: in questo scenario i docenti sono coloro che più di tutti possono mettere a frutto il ruolo acquisito dalle nuove tecnologie nella scuola e su di loro ricade maggiormente la sfida di padroneggiare l’uso didattico delle nuove tecnologie per rendere più efficace l’intero processo formativo. Con la diffusione delle nuove tecnologie nella didattica e fra gli studenti stessi, la funzione del docente quindi inevitabilmente si modifica fino a arrivare a rappresentare anche un ruolo di guida che accompagna lo studente nel percorso di crescita formativa e personale.

Diventa quindi imprescindibile la formazione del docente nel settore delle nuove tecnologie, al fine di acquisire conoscenze più specifiche e complete che gli consentano di svolgere appieno questo delicato ruolo e di ampliare e potenziare la formazione dei docenti per un uso efficace delle nuove tecnologie come strumento di apprendimento nelle varie discipline. Le nuove tecnologie in classe permettono per esempio di realizzare simulazioni, di reperire informazioni da fonti diverse e di confrontarle tra loro, di elaborare contenuti e acquisire nozioni a più mani in modo cooperativo, di guardare video-tutorial e svolgere esercizi interattivi, consentendo di sperimentare  esperienze formative che prevedono un coinvolgimento attivo da parte degli studenti utilizzando strumenti a loro familiari.

Dunque è compito dei docenti dotarsi di conoscenze specifiche e investire sulla propria formazione nel settore delle nuove tecnologie per la didattica per far fronte alle nuove necessità educative, sviluppando competenze che permettano agli studenti di affrontare con strumenti adeguati una realtà profondamente cambiata, ma anche per aggiornarsi sempre più per dare risposte di qualità agli studenti e a tutta la comunità scolastica. La sfida dell’introduzione dell’innovazione tecnologica a scuola consiste proprio in questo: dare a tutti gli studenti metodi, strumenti e conoscenze che li mettano in grado di rapportarsi efficacemente con una società sempre più veloce e complessa e aiutarli ad affrontare i continui cambiamenti in atto nella società. Le nuove tecnologie per la didattica inoltre sono in grado di offrire ai docenti strumenti di lavoro, di condivisione e di cooperazione importanti: contenuti digitaliserious game, piattaforme digitali di condivisione, pratiche di edutainment possono diventare strumenti di un’esperienza essenziale nella didattica attraverso il contributo fondamentale di tutti i docenti della comunità scolastica. In questo complesso contesto che rappresenta sempre più la realtà quotidiana in tutti gli ambiti della società, la formazione dei docenti su questi temi e in questo settore costituisce l’unico modo per dare risposte di qualità a tutti (studenti, colleghi e personale scolastico) e contributi efficaci e utili per gli studenti, ma anche per gli altri docenti e per tutto il personale scolastico.

Categories
News_Italiano

Laureata in lettere moderne, con la passione per la cultura classica, i gialli e gli animali. Un paio di anni fa ha ‘adottato’ a distanza un meraviglioso bimbo etiope di 5 anni di nome Emmanuel, a cui pensa tutti i giorni e a cui augura una vita felice e serena. Vive a Potenza, dove passa le sue giornate con la sua famiglia in compagnia di Miss Marple, Jessica Fletcher e tanti cani e gatti.

No Comment

Leave a Reply

*

*




banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine

banner magazine
banner magazine

RELATED BY