Da pdf a webform: novità per i moduli di candidatura Erasmus+ 2019

Importante novità Erasmus+ 2019 per le candidature per tutte le azioni: non più pdf elettronici eForm ma webform e moduli elettronici da compilare direttamente online, validi per tutti i...

Importante novità Erasmus+ 2019 per le candidature per tutte le azioni: non più pdf elettronici eForm ma webform e moduli elettronici da compilare direttamente online, validi per tutti i paesi.

Rispetto al passato, dunque, diventa così più facile e immediato effettuare nel migliore dei modi la procedura di candidatura.

In questo modo, le informazioni inserite nel modulo online saranno trasferite direttamente al sistema europeo di gestione delle candidature gestite da tutte le Agenzie Nazionali.

Accedere ai moduli di candidatura è semplice: è sufficiente avere l’account EU-LOGIN  e il codice PIC , il codice unico valido per tutte le candidature Erasmus+.

I moduli online da compilare sono in inglese ma è possibile compilarli in una delle lingue ufficiali dei Paesi che partecipano al programma Erasmus+., tra cui anche l’italiano.

La commissione Europea mette a disposizione tutti i moduli nella sezione PARTECIPA a questo link: www.erasmusplus.it/webform2019/

A breve saranno disponibili i webform per le seguenti azioni:

  • SCUOLA – ISTRUZIONE SCOLASTICA
    KA201 Partenariati strategici
    KA229 Partenariati per lo scambio tra scuole
    Per l’Azione KA1 saranno disponibili a inizio gennaio
  • ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (VET)
    KA102 Mobilità Staff e Learners VET
    KA202 Partenariati strategici
  • UNIVERSITA’- ISTRUZIONE SUPERIORE
    KA108 Accreditamento Consorzi mobilità HE
    KA103 Mobilità tra paesi del programma
    KA 107 Mobilità da e verso paesi partner
    KA203 Partenariati strategici
  • EDUCAZIONE DEGLI ADULTI
    Partenariati strategici KA204
    Per l’Azione KA1 saranno disponibili a inizio gennaio
  • GIOVANI
    Tutti i moduli validi per la scadenza del 5 febbraio 2019

 

Fonte: www.erasmusplus.it

Categories
News

Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ha vissuto a Torino, Barcellona, Valencia e Londra.
Appassionato di musica, letteratura, ricordi e sguardi fragorosi, in “Do you know that” scrive di elenchi, curiosità, consigli e viaggi veri e immaginati.

No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY