Sofia non è un luogo comune

5 cose da sapere sulla capitale bulgara

Oltre ad essere la capitale della Bulgaria, Sofia è anche la capitale dei luoghi comuni: cupa, povera, arretrata e chi più ne ha più ne inventi. In realtà la città bulgara ha molto da svelare e non è un caso che sia una delle città dove i turisti ritornano più volentieri.
Qui ti indichiamo alcune curiosità che potrebbero spingerti ad aggiungerti alla cospicua lista di coloro che sono stati conquistati da Sofia.

1) Sì e no, sì E’ no!

“You say yes and I say no” cantavano i Beatles in Hello Goodbye. Ed è proprio quello che potresti sperimentare a Sofia. I bulgari, infatti, per dire “sì” scuotono la testa e per dire “no” annuiscono. Per evitare equivoci esilaranti, è bene ricordarselo una volta arrivati in città.

2) Sleyvekov Square

Questa deliziosa piazza è uno dei luoghi più caratteristici di Sofia, con le sue numerose bancarelle piene di libri in tutte le lingue del mondo. Dopo aver fatto incetta di libri, puoi sederti alla panchina insieme alle sculture di Petko e Pencho Sleyvekov, i due scrittori bulgari ai quali è intitolata la piazza; tra una chiacchiera e l’altra, puoi chiedere un parere sui tuoi acquisti.

3) City Garden

Ok, forse il bulgaro non è un linguaggio semplice ma per certe cose non serve conoscere la lingua. Ad esempio…gli SCACCHI. Se vuoi mettere alla prova le tue capacità, al City Garden puoi sfidare chiunque in interminabili partite. Se sei timido, non preoccuparti: puoi aggiungerti al gruppo degli spettatori molesti e dire la tua su ogni mossa sbagliata.

4) Verde, green, зелен

Sofia è conosciuta come la capitale più verde d’Europa, con il rapporto alberi-abitanti più alto del continente. Se vuoi rilassarti e dare una forma alle nuvole, dirigiti verso uno dei numerosi parchi cittadini e goditi la quiete bucolica.

Se vuoi giocare all’intellettuale misterioso, porta un libro; male che vada, puoi sempre usarlo come cuscino.

5) La parola d’ordine è cheap, baby.

Albergo a 5 stelle? Costa poco

Viaggio in taxi? Costa poco

Cena in un ristorante del centro? Costa poco.

Il libro per fare il figo al parco? Costa poco.

Il cavalletto per la macchina fotografica? Costa poco.

La birra per una serata divertente: Indovina un po’? Costa poco!

E allora? Ancora ci stai pensando?

p.s. E se ti innamori di qualche ragazza del posto e vuoi trasferirti lì per sempre, le case costano 740 euro al mq (le più basse in Europa: controllare per credere).[:it]Sofia1Oltre ad essere la capitale della Bulgaria, Sofia è anche la capitale vittima dei luoghi comuni: cupa, povera, arretrata e chi più ne ha più ne inventi. In realtà la città bulgara ha molto da svelare e non è un caso che sia una delle città dove i turisti ritornano più volentieri.
Qui ti indichiamo alcune curiosità che potrebbero spingerti ad aggiungerti alla cospicua lista di coloro che sono stati conquistati da Sofia.

1) Sì e no, sì E’ no!

“You say yes and I say no” cantavano i Beatles in Hello Goodbye. Ed è proprio quello che potresti sperimentare a Sofia. I bulgari, infatti, per dire “sì” scuotono la testa e per dire “no” annuiscono. Per evitare equivoci esilaranti, è bene ricordarselo una volta arrivati in città.

2) Sleyvekov Square

Questa deliziosa piazza è uno dei luoghi più caratteristici di Sofia, con le sue numerose bancarelle piene di libri in tutte le lingue del mondo. Dopo aver fatto incetta di libri, puoi sederti alla panchina insieme alle sculture di Petko e Pencho Sleyvekov, i due scrittori bulgari ai quali è intitolata la piazza; tra una chiacchiera e l’altra, puoi chiedere un parere sui tuoi acquisti.

3) City Garden

Ok, forse il bulgaro non è un linguaggio semplice ma per certe cose non serve conoscere la lingua. Ad esempio…gli SCACCHI. Se vuoi mettere alla prova le tue capacità, al City Garden puoi sfidare chiunque in interminabili partite. Se sei timido, non preoccuparti: puoi aggiungerti al gruppo degli spettatori molesti e dire la tua su ogni mossa sbagliata.

4) Verde, green, зелен

Sofia è conosciuta come la capitale più verde d’Europa, con il rapporto alberi-abitanti più alto del continente. Se vuoi rilassarti e dare una forma alle nuvole, dirigiti verso uno dei numerosi parchi cittadini e goditi la quiete bucolica.

Se vuoi giocare all’intellettuale misterioso, porta un libro; male che vada, puoi sempre usarlo come cuscino.

5) La parola d’ordine è cheap, baby.

Albergo a 5 stelle? Costa poco

Viaggio in taxi? Costa poco

Cena in un ristorante del centro? Costa poco.

Il libro per fare il figo al parco? Costa poco.

Il cavalletto per la macchina fotografica? Costa poco.

La birra per una serata divertente: Indovina un po’? Costa poco!

E allora? Ancora ci stai pensando?

p.s. E se ti innamori di qualche ragazza del posto e vuoi trasferirti lì per sempre, le case costano 740 euro al mq (le più basse in Europa: controllare per credere).

Categories
Do you know that?

Laureato in Lingue e Letterature Straniere, ha vissuto a Torino, Barcellona, Valencia e Londra.
Appassionato di musica, letteratura, ricordi e sguardi fragorosi, in “Do you know that” scrive di elenchi, curiosità, consigli e viaggi (veri e immaginati).

No Comment

Leave a Reply

*

*

RELATED BY